Mercedes G63 AMG, cavalli da vendere

La Mercedes Classe G non ha bisogno di molte presentazioni. Da qualche decennio continua inarrestabile la propria storia nel mondo dei fuoristrada; ricordiamolo bene, non dei suv. La G Class ha da sempre dimostrato di avere la stoffa di divoratrice di strade sia asfaltate ma soprattutto di quelle off road. A pensarci bene e a più riprese la casa di Stoccarda aveva in passato, più volte tentato di toglierla da mercato, proponendo alternative meno rudi. Ma non c’è stato verso. Qualsiasi fosse il prezzo, il compratore non aveva problemi a sborsare cifre spesso imbarazzanti, pur di avere questa speciale 4×4. E allora, piatto ricco, mi ci ficco, in più gioco al rialzo. Quindi ecco l’ennesima versione da sceicco, la G63 AMG. La tendenza generale al downsizing ha contaminato anche la factory tedesca che ha deciso di dotare la nuova G di un “piccolo” V8 a benzina di 4,0 litri erogante la ragguardevole potenza di 585 cavalli; poderosa la coppia motrice di ben 850 Nm ad un regime di rotazione abbastanza contenuto (tra 2500/3500 giri). Il nuovo gruppo termico garantisce prestazioni più che soddisfacenti con una top speed di 220 km/h (limitata elettronicamente) che può arrivare a 240 grazie ad uno speciale pacchetto offerto da Amg in opzione. Questo nuovo 8 cilindri Mercedes sostituisce il 5,5 litri molto vicino a livello di potenza, ma sicuramente più oneroso ed esagerato. Tutto il pacchetto tecnologico è da iperspazio sia livello di meccanica che di servizi agli occupanti. E così alla soglia dei suoi 40 anni di onorata carriera (che scatteranno nel 2019) Mercedes alza nuovamente l’asticella offrendo questo gioiello che, a livello estetico, è sicuramente, almeno a nostro parere, uno dei più riusciti. I designer hanno centrato l’obbiettivo di ingentilire ma al tempo stesso non snaturare la spigolosità di questa splendida icona del nostro secolo. La Mercedes G63 Amg affianca la più discreta 500 G da 422 cavalli che, al momento rappresenta la versione base offerta a 115 mila euro.