Nissan Gt-R Nismo, una bestia da 600 cv

Non bisognerà aspettare poi così tanto per portarsi a casa la nuova Nissan GT-R Nismo (Nissan Motorsport), una delle coupè più desiderate del mondo. Da sempre la GT-R è sinonimo di potenza, di Giappone, di tuning, di cartoni animati e di Fast and Furios. Incarna l’emblema della modernità, della gioventù e della trasgressione. Un’auto che non è ne una Ferrari, ne una Lamborghini e nemmeno una Porsche ma che potrebbe sfidarle ad armi pari, in jeans, maglietta e lattina di Red Bull. Non se ne vedono tante in giro, ma quando passa è inconfondibile: imponente, spigolosa, cattiva e unica. Si, unica, perché Nissan si è messa in testa di lanciare su strada una versione anabolizzata da 600 cavalli (35 cavalli in più della versione normale), che vengono sprigionati da un 3,8 litri V6 24 valvole sovralimentato da due mega turbocompressori provenienti direttamente dalle gare di GT3. Per tenere per terra questo “aviogetto” ci pensa una trazione integrale permanente accoppiata ad un cambio a doppia frizione ed un nuovo assetto migliorato a tal punto da assecondare al meglio la nuova cavalleria e di rendere la guida su strade tortuose ancor più facile. Stiamo pur sempre parlando di un’auto che arriva a 300 km/h, lunga quasi cinque metri e larga pressapoco due, quindi un gran bel bestione. L’interno è in stile jap; la GT-R Nismo da dentro sembra un caccia da guerra. Volante con tanto di tacca rossa per ricordarsi dov’è il centro, cruscotto minimalista, con in bella vista il contagiri e al centro il classico schermo che racchiude una serie di indicazioni quasi aeronautiche; una manna per i patiti del genere. Naturalmente adeguata allo spirito della macchina la colorazione dei sedili in full alcantara con il rosso ad evidenziare alcune parti della selleria. La volete, via abbiamo convinti ad aprire il portafoglio? Disponibile in Francia, Germania ad un prezzo di € 185.950 ed in Inghilterra a £ 149.995.

Ecco la Nissan GT-R Nismo in tutta la sua prorompenza.